Texas Trip

13.09.2018    
usa   adventure

Mio fratello è uno dei cervelli in fuga, e per fugarsela ha scelto il magico mondo degli States.

In particolare vive in uno stato che, tra tutti gli USA, sicuramente non è uno dei primi che impazzisci dalla voglia di visitare: il Texas.

Se però si ha voglia di sperimentare quella che è "la vera America", quella un po' da Peperoni Verdi Fritti o Le Ragazze del Coyote Ugly, con BBQ, brunch, saloon, musica dal vivo, strade infinite nel deserto e accenti incomprensibili ecco che il Texas è un sogno. Ci sono stata varie volte e per non dilungarmi elencherò qui sotto quelle che secondo me sono le esperienze migliori che questo Paese ha da offrire.

La città migliore da visitare è Austin: un campus universitario enorme, un sacco di verde e la 6th street per bere e divertirsi la sera. Un'altra città in zona (circa 3h) cui vale la pena fare un balzo è San Antonio che è più tranquilla con il suo fiumiciattolo e il celebre Fort Alamo. Nei pressi c'è anche la simpatica cittadina di Gruene, se si ha voglia di musica dal vivo e birra.

Houston, dove attualmente vive mio fratello, è una grossa metropoli dove è pressoche impossibile girare a piedi e se non hai un pick-up non sei nessuno. Questa è la città che conosco meglio e a anche quest'ultima, se sai dove andare, regala emozioni. Intanto, come perdersi il tipico shopping nel mall: la Galeria offre i più diversi shops (da Tiffany a Cheesacake Factory); per le shopaholic con pochi fondi come me invece consiglio Ross e TJ Maxx, dei discount che offrono capi di brand che qua costano molto a prezzo cheap.
La mia zona preferita è quella adiacente all'università, dove ci sono tanti negozietti e ristorantini un po' chabby.
Un'altra zona da vedere è River Oaks, super mega villoni che sembrano la Casa Bianca che a Natale vengono addobbati con talmente tante luci da attirare gente da ogni dove (a quanto pare fanno a gara, tamarrissimi).
Houston è inoltre ricco di verde, con tutti i suoi parchi enormi in cui si pratica jogging e yoga.

Molto carina per gli amanti dell'arte contemporanea è gli hipster incalliti è Marfa, una città completamente insignificante se non fosse per la Chinati Foundation, la famosa installazione dei danesi (una finta boutique Prada in mezzo al deserto) e El Cosmico, un camping di roulotte colorate in cui una notte di soggiorno costa come il Ritz Carlton.

Infine mi sento di consigliare vivamente il Big Ben Park: un parco enorme a nord ovest, al confine col Messico, ci si arriva in un po' più di mezza giornata e vi si può soggiornare in tende o lodge. Il parco offre panorami meravigliosi e molto vari, da fiumi e piccoli canyon, e soprattutto passeggiate di varie difficoltà (sia per sfaticati che per mountain enthusiasts).

Ultimo ma non per importanza il cibo: non andate in Texas se siete vegetariani!!! Se non lo siete è una figata: Tex Mex, BBQ, ribs...tutto ovviamente cucinato nel modo originale e se si va un po' fuori mano, tutto molto cheap.

Consiglio vivamente una vacanza in Texas e se si riesce attaccateci anche il Messico

Ask Maria more about this trip leave a comment below and start a chat!

5 Responses

Leave a Reply