Ibiza

04.10.2018    
spain   party   fun, ibiza

Il mio weekend lungo ad Ibiza (partenza giovedì notte e ritorno lunedì sera) è nato come penso il 99,99% dei viaggi in questa isola.

Gruppo di amici (chiaramente tutti di sesso maschile) che erano in cerca di un posto vicino, con mare bello ma soprattutto che offrisse ampie scelte per il divertimento notturno:-). Dopo aver preso in considerazione le più svariate mete europee (abbiamo cercato voli praticamente in tutta Europa) abbiamo optato per il colpo sicuro e forse più scontato.

Per me era la prima volta che rimanevo fisso ad Ibiza. Mi spiego meglio, ci sono stato diverse volte, ma solo di passaggio per prendere il traghetto che ti porta a Formentera. Quindi diciamo che ero molto incuriosito dalla metà anche per fare un paragone tra le due isole e devo dire seppur molte vicine, sono totalmente diverse.

Vado dritto alla descrizione del mio weekend. Il viaggio di andata da Malpensa diretto Ibiza delle 23:30 è stata già un breve assaggio del weekend. Senza giudicare nessuno ma sembrava veramente di stare sul set del remake europeo de "L'aereo Più Pazzo Del Mondo". Una serie di personaggi incredibili hannno dato vita ad un volo molto rumoroso e pieno di colpi di scena.

Per non dilungarmi troppo, vi do una piccola chicca: uno dei miei amici seduto posto finestrino aveva nel posto affianco una sconosciuta (già ubriaca persa) e un ragazzo, anch'esso sconosciuto, il quale aveva la sua fidanzata esattamente sul posto corridoio di fianco a lui. A metà del volo il mio amico si sveglia con la  ragazza sconosciuta di fianco che inizia un massaggio a collo e braccio del ragazzo di fianco. La sua fidanzata se ne accorge e scatta il litigio live, in volo. SPETTACOLO.

La notte del giovedì non ce la siamo sentita di spendere i canonici 50 euro per entrare in discoteca alle 4 di notte per cui abbiamo deciso di stare tranquilli per andare anche a visitare il giorno dopo una delle spiaggie più  famose di Ibiza: Cala Bassa.

Spiaggia molto bella e mare magnifico, però noi ci siamo stati a metà settembre ed era pienissima, quindi non voglio immaginare nei periodo affollati di agosto e luglio.

Orario aperitivo ci siamo spostati a Cala Conta anch'essa super affollata, ma il tramonto da questa spiaggia merita.

La sera abbiamo cenato in casa per risparmiare qualcosa ed essere pronti ad affrontare la notte carichi al massimo. Nel dopo cena siamo andati in zona Ushuaia e abbiamo bevuto qualcosa in uno dei bar che ci sono sulla via  e nel frattempo abbiamo preso i biglietti per entrare all'HI (ex space). Costo del biglietto 60 euro senza consuma, e le consumazioni dentro sono più o meno sui 20 euro. ERGO già dalla prima notte avevamo capito che Ibiza è molto cara come isola.

HI discoteca molto bella come struttura con varie sale e musica di generi diversi. La serata che abbiamo fatto noi non aveva nessun DJ in particolare, ma comunque il genere era elettronico (commento super banale ma non sono esperto). Locale popolato quasi interamente da inglesi.

Il giorno dopo il risveglio è stato molto lento e faticoso, per cui verso le 4 abbiamo affrontato il pranzo in un ristorante sul mare in zona Talamanca che si chiama Fish Shack.

Pranzo a base di pesce ottimo, spartano ma ottimo, con costi onesti ma comunque alti  (circa 30-35 euro).

La sera del sabato è stata dedicata ad un classicone per Ibiza: Pacha. Entrata 50 euro senza consuma per la serata in cui suonava Bob Sinclair. Altro posto molto figo come location musica bella e  anche lì alto quantitativo di belle fighe.

La domenica non so come ma siamo riusciti a svegliarci ad un orario decente (verso le 11) e ci siamo diretti verso la spiaggia Las Salinas. Altra spiaggia molto bella, ma anche li c'era un carnaio pazzesco.

Per la sera abbiamo optato per festa orario aperitivo in un posto molto bello che si chiama Destino, con festa dall 17:00 fino verso mezzanotte. Questo locale probabilmente è stato quello che mi è piaciuto di più tra quelli visti. Posto tutto all'aperto con musica figa e mix di gente tra i 20 e i 40 anni.

Dopo aver mangiato una pizza ci siamo diretti verso un altro locale di nome Heart, situato sopra il casino di Ibiza. Il giudizio su questo locale è stato negativo ma perchè obiettivamente ero morto e non riuscivo più ad essere nel mood di far festa.

Il lunedì l'abbiamo passato in una spiaggia molto bella a nord, zona più tranquilla e lontana dalla movida. La spiaggia si chiamava Cala Benniras. Molto consigliata.

Consigli finali per chi è arrivato fino in fondo:

1) macchina fondamentale, perchè le zone sono tante e soprattutto spiagge e divertimento sono lontani tra di loro

2) l'isola è carissima. Fare serata costa tantissimo anche se si vuole fare i barboni

3) noi abbiamo riscontrato grandi fatiche nel fare conoscenze con il mondo femminile. Quindi quantitativo di gnocche altissimo però abbastanza difficili

Ask Luca more about this trip leave a comment below and start a chat!

Leave a Reply