GIAPPONE CLASSICO: COSA FARE E VEDERE A KYOTO

22.03.2019    
japan   backpack   japan, kyoto

LA CITTÀ PIÙ BELLA DEL GIAPPONE

Kyoto, un nome che suona a città mitica, alone assolutamente giustificato al netto della sua ricca storia millenaria. Kyoto, infatti, è senza dubbio la città più bella del Giappone, la più importante dal punto di vista storico e tutt'oggi grande centro turistico, tanto che chi va in Giappone per la prima volta non può non inserire Kyoto nel proprio itinerario. Conosciuta come la "città dei mille templi", Kyoto si mostra davvero elegante nella, la sua fama la precede, ve ne accorgerete passeggiando tra le sue strade ed entrando nei suoi templi storici. Oltre al centro urbano, anche gli immediati dintorni sono ricchi di attrazioni turistiche assolutamente da non perdere.

KYOTO, CAPITALE STORICA

Nella Storia del Giappone, Kyoto occupa una posizione di assoluto rilievo, se pensiamo che che per oltre quattro secoli (794-1156) è stata capitale del sontuoso impero giapponese. In questo periodo vengono impostate le basi per l'imperituro prestigio che ancor oggi la contraddistingue. Il suo centro ricco di templi, di monasteri, di giardini zen, di centri di studio non è che la dimostrazione della sua importanza storica.

COSA VEDERE A KYOTO
  • Il Tempio di Kiomizu-dera, il cui costo d'ingresso è poco più di 300 Yen, è sicuramente l'edificio più monumentale di Kyoto. Si trova sulla cima di una collina che domina la città ed è avvolto da una foresta di aceri e ciliegi che in tempo di fioritura (marzo-aprile) e colorazione (ottobre) offrono uno spettacolo unico al mondo.
    La struttura principale del tempio è interamente in legno ed ospita un importante santuario buddista. Il complesso fu fondato nel 798, ma gli edifici attuali sono ricostruzioni del 1600. Poco più in basso sgorga la cascata Otowa-no-taki, le cui acque sacre si pensa donino salute e longevità, attributo che attrae migliaia di fedeli e curiosi.
  • Il Tempio d'oro di Kinkaku-ji è uno dei luoghi più suggestivi di Kyoto.
    A renderlo celebre è la veste dorata della sua pagoda, che si riflette nel laghetto circostante, a sua volta immerso in un'oasi verde dai tipici connotati zen dei giardini giapponese. Il complesso originale fu costruito nel 1397 per ospitare lo Shogun Ashikaga Yoshimitsu, ma fu dato alle fiamme da un giovane monaco buddista nel 1950, e ricostruito solo 1956.
  • Il Castello Nijo (Ingresso 600 Yen; aperto h 8.45-17) è un altro fondamentale tassello per chi visita Kyoto, perchè rappresenta la potenza degli Shogun appartenenti alla dinastia Tokugawa, ovvero l'elite militare che governò il Giappone per oltre due secoli tra il XVII e il XIX secolo, garantendo una solida indipendenza. L'imponente cinta muraria e la maestosa struttura del Castello dominano gran parte della zona nord-occidentale di Kyoto, rivelando al loro interno meravigliosi giardini. Gli interni del castello, invece, raccontano chiaramente, nelle loro numerose camere in legno, lo stile di vita dello shogun e dalla casta militare.
  • Il Mercato di Nishiki è il mercato più famoso di Kyoto. Si tratta di una lunga galleria, i cui stand ospitano cibi e pietanze che danno vita ai piatti tipici della tradizione culinaria di Kyoto. Il mercato si trova in centro, nei pressi della galleria commerciale di Teramachi, ed è una buona alternativa ai mille templi della città.
  • Pontocho e Gion sono i quartieri più famosi di Kyoto, dove si concentrano teatri e localini tipici, abbelliti da graziose decorazioni dall'atmosfera raffinata e singolare. Gion in particolare è il celebre quartiere dei divertimenti e delle geishe, anche se ormai i numerosi locali notturni ed il notevole afflusso di turisti ne hanno pregiudicato l'antica bellezza.
NEI DINTORNI DI KYOTO

Il centro di Kyoto non è l'unica attrazione, anzi, negli immediati dintorni, si trovano magiche foreste di bambù, leggendari santuari, statue di Buddha gigantesche e sontuosi giardini zen. Dalla stazione centrale, basta prendere un treno ed in poco tempo sarete nel cuore di mondi magici, tra i quali certamente spiccano:

  • Il tempio shintoista di Fushimi Inari, famosissimo per le sue migliaia di portali rossi.
  • L'antica capitale storica di Nara, che ospita tra i vari templi, il leggendario Todai-ji con il Buddha in legno più alto del Giappone
  • La splendida foresta di Bambù ad Arashyama, paradiso naturalistico e affollato centro turistico.

Ask Rocco more about this trip leave a comment below and start a chat!

Leave a Reply