Copenhagen by bike

07.12.2018    
denmark   food, romantic   bike, birrette, christiania, copenhagen, freddo, mercatini, sirenetta, tivoli

3 giorni a Copenhagen : prendete una bici!

Per quanto non sia una città grandissima la bici aiuterà molto negli spostamenti, basilare poi se si ha l'hotel un pò fuori.

Nel periodo di novembre e dicembre la città si addobba a festa e ci sono mercatini di natale in ogni piazza, molto suggestivo e potrete gustare cibo di strada come i classici hot dog o i più caratteristici 'panini aperti' , gli smørrebrød che esistono con decine di combinazioni di ingredienti diversi.

la cultura del brunch è in voga, al Wolff and Konsteli a prezzi modici si ha una grande qualità, se no uno starbucks veloce e poi via a girare la città: arrivate in una piazza, mollate la bici e continuate a piedi. Andate a perdervi per i mercatini e le vie del centro sia del quartiere latino che in corrispondenza del Nyhavn , canale circondato da bar e ristoranti.

Fate sicuramente una tappa alla famosa Stella e alla Sirenetta , simbolo caratteristico della città e poi scaldatevi con del Glogg (simil vin brulè) in un qualsiasi bar.

Il quartiere universitario merita un minimo di attenzione ma sicuramente avrete sentito parlare di Chirstiania, il famoso qurtiere libero e molto particolare. In realtà l'erba non è proprio legale ma viene venduta a cielo aperto quindi se volete farvi una cannetta tranquilli bevendo una birra questo è il posto giusto! Tutto il quartiere, le case e le installazioni sono degne di nota, artisticamente e fa strano pensare che ci viva addirittura gente; NON fate foto nella Pusher Street , saprete che è quella via appena vedrete i banchetti dei venditori ? .

Una sera è assolutamente consigliato andare Tivoli Garden, cercate di andare senza pioggia, fate un pass no limit e provate le giostre; è un parco divertimenti in mezzo alla città, sia per bimbi che per adulti e in Inverno è illuminato da cima a fondo, molto suggestivo. Da diverse attrazioni (che ti portano molto in alto, evitate per le vertigini) si avràà infatti una vista mozzafiato. Si può anche mangiare all'interno (merita 3/4 ore del vostro tempo)

La movida serale si sposta per lo più sul Nyhavn (ma non fino a tardi) e nel MeatPacking district, nella zona sud-ovest, un ex mattatoio rinnovato , anche se non più di tanto, pieno di ristoranti e locali.

Noi abbiamo mangiato al Patè Patè, un pò costoso ma sicuramente abbondante e di qualità, ottima l'atmosfera.

I locali invece ci sono di ogni tipo, tranquilli o con musica techno e macchina del fumo come il Jolene. Un'ottima via di mezzo è il Gorilla : drink davvero eccezionali (100kr circa, birra 45/50kr) e possibilità di ballare anche senza consumazione.

Il venerdì e il sabato sera si riempie di gente del posto che finalmente si gode il fine settimana, ottima esperienza!

Nota: senza bici la sirenetta è molto distante da Tivoli e dal resto quindi servirebbe magari un giorno in più per tutto, dipende un pò dalla posizione dell'hotel. In generale Copenhagen è una città abbastanza costosa, soprattutto per il cibo e non stupitevi se alcuni locali impongono il loro cambio eur-kr (10-50) anche se non rispetta l'originale. Si può comunque sempre pagare con la carta, anche per il più piccolo acquisto.

Se volete visitare una città europea, non avete troppi giorni a disposizione e non pretendete feste e after partu tutto il giorno tutti i giorni ma un pò di relax e qualche drink questa è la meta per voi.

A.

Ask Alberto more about this trip leave a comment below and start a chat!

3 Responses

  1. Fighissimo!!! Avendo fatto sei mesi di Erasmus a CPH mi sento solo di confermare tutto e aggiungere in paio di consigli di posti da visitare/bar/ristoranti se avete qualche giorni in più:

    – Ristoranti:
    Restaurant Kronborg: pranzo con cucina tipica danese ad un prezzo non esagerato per gli standard di Copenhagen. Ps: info per i più temerari: Il pranzo domenicale danese prevede la Snap (simil grappa) durante il pranzo. Consigliata solo se nel post pranzo optate per una passeggiata oppure siete esperti ciclisti.

    Da provare secondo me assolutamente anche il Reffen Copenhagen Street Food. Grossa struttura dove all’interno ci sono vari stand o camioncini dove si possono assaggiare vari piatti street provenienti da un pò tutto il mondo. é vicino a Nyhavn (circa 10 min a piedi) e se piace il genere è molto consigliato

    – Locali/Bar:
    MeatPacking District è sicuramente la zona più fighetta dove passare una serata. Più verso il centro come bar carino c’è il Jane e come discoteca consiglio il Butcher. La domenica sera è molto bello andare anche in uno dei tanti jazz bar che ci sono in centro per una serata un pò più tranquilla e diversa

    – Posti da visitare:
    Mi sento di aggiungere solo due gite fuori CPH, entrambe raggiungibili facilmente con il treno.
    La prima è il museo Louisiana. Da assoluto non amante ed esperto di arte devo ammettere che questo museo (di arte contemporanea) è veramente bello sia per le opere ma anche e soprattuto per la struttura di per sé. Ps: consigliata la visiva in una giornata con il sole:-).

    In ultimo il castello di Kronborg a Helsigor oppure Hillerod possono essere posti carini da visitare e tipici danesi

    • Alberto says:

      Lascio anche io un ulteriore appunto, il mercato coperto di Torvenhallen per mangiare (una mini Eataly) con una vasta gamma di scelte e il vicino castello di Rosenborg dove vi possono vedere i gioelli reali volendo

Leave a Reply