CASCATE IN ISLANDA DA NON PERDERE

05.06.2019    
iceland   nature   adventure, iceland, waterfall

Senza dubbio l'Islanda è una delle destinazioni top da qualche anno a questa parte. E certamente non stupisce! La qualità e quantità di paesaggi naturali che si possono ammirare è davvero impressionante, e si può scegliere di visitarla in inverno, quando è tutto completamente innevato e ghiacciato ed è anche possibile ammirare le cosiddette luci del nord (qui trovi una mia piccola guida con consigli utili per riuscire a vedere l'aurora boreale nel cielo invernale d'Islanda), oppure in estate quando invece la natura fiorisce nelle sue forme e colori vivaci.

Se hai deciso di visitare l'Islanda o ti piacerebbe poterlo fare, devi anzitutto tener conto che si tratta di un paese abbastanza grande, con lunghe distanze di percorrenza. Questo infatti è il motivo per cui ti consiglio di prendere un'auto a noleggio e partire all'avventura on the road - se cerchi info sulla guida in Islanda, trovi tutto in questa guida: requisiti, scelta dell'auto e assicurazioni.

Potremmo serenamente affermare che l'Islanda è uno dei paesi più "naturali" al mondo, ovvero uno dei paesi dove la natura regna sovrana. Visitandola avrete modo di ammirare cascate, lande desolate, piscine naturali e termali, montagne, colline e cavallini islandesi al pascolo, insomma, c'è veramente tanta natura e per tutti i gusti.

Personalmente sono rimasta affascinata dalle cascate, immense, con una portata d'acqua davvero impressionante e con salti davvero molto alti. In questo articolo ho scelto di parlarvi delle 3 cascate che più ho preferito e di una quarta che avrei tanto voluto vedere ma che invece è ancora sulla mia bucket list - purtroppo.

SKOGAFOSS

Skogafoss probabilmente è la cascata più famosa d'Islanda, e questo non deve stupire. Col suo salto di oltre 60 metri e un getto di acqua potentissimo che non si arresta nemmeno nelle fredde e ghiacciate giornate d'inverno, è forse la più scenografica. Si trova quasi sulla costa, a sud del paese, ben visibile anche dalla Ring Road, la strada principale a forma di anello (da qui il nome Ring Road) che attraversa l'Islanda.

Si può osservarla da terra, ai suoi piedi, dove si arriva dalla strada e si parcheggia la macchina, oppure si può percorrere il sentiero che si inerpica al suo lato per salire fino in cima e ammirarla dall'alto, dove l'acqua salta nel vuoto. Questo sentiero è consigliabile farlo in estate, infatti in inverno può risultare pericoloso sia per le condizioni meteo (il freddo e le forti ventate potrebbero causare problemi di stabilità), sia per le condizioni del sentiero stesso, quasi probabilmente ghiacciato e quindi con forte rischio di scivolare.

SELJALANDSFOSS

Seljalandsfoss è un'altra cascata ben visibile dalla Ring Road che si trova molto vicina alla precedente, nella zona sud / sud - ovest del paese. Anch'essa molto scenografica, ha un salto leggermente inferiore rispetto a quello di Skogafoss. Ciò che forse rende Seljalandsfoss degna di visita è il paesaggio che la circonda. Il fiume di cui fa parte salta giù da un immenso altopiano che in realtà era una scogliera sul mare, ma col passare del tempo, si è progressivamente allontanata dalla costa.

Pazzesca quando l'arcobaleno decide di palesarsi!

GULLFOSS

Gullfoss si trova invece nel cosiddetto circolo d'oro, quella zona poco a est dalla capitale Reykjavík che comprende alcune tra le principali attrazioni naturalistiche del paese (oltre a Gullfoss anche Geysir, Kerid e Bruarfoss). Letteralmente significa cascata degli dei ed è forse la più selvaggia. Infatti le acque tumultuose del fiume Hvita compiono due salti, molto vicini tra loro, uno di circa 10 metri e l'altro di circa 20 per poi gettarsi in una profonda gola e proseguire il suo percorso a valle.

E' facilmente raggiungibile dal parcheggio attraverso una rete di sentieri ben collegati tra loro che permettono anche di ammirarla da diverse angolazioni.

L'ultima cascata di cui ti parlo è, come ti dicevo, ancora sulla mia bucket list, perché a causa del maltempo (bombe d'acqua e grandine) abbiamo dovuto rinunciare. Nonostante questo, mi sento comunque di consigliarla perché quello che ho letto e le foto che ho visto dimostrano quanto sia bella e doveroso visitarla.

SVARTIFOSS

Svartifoss è una cascata che si trova all'interno di un parco nazionale, quello di Skaftafell, che si trova quasi sulla costa nella zona sud - est del paese. E' raggiungibile percorrendo a piedi un lungo sentiero dentro il parco per circa 45 minuti. La caratteristica unica di questa cascata che la rende eccezionale è la presenza, ai suoi lati, di colonne basaltiche esagonali di origine vulcanica, che sembrano incorniciare il suo salto d'acqua di circa 10 metri.

Infine, per concludere, se cerchi una guida di viaggio completa sull'Islanda, con consigli su cosa vedere, quando andare e cosa mangiare, trovi tutto in questa mia guida.

Buon viaggio e buona natura!

Ask noncieromaistata more about this trip leave a comment below and start a chat!

Leave a Reply